Il "nostro Paese"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il "nostro Paese"

Messaggio Da Ultimotemplareterra il Sab Gen 17, 2009 5:38 pm

Il nostro paese è abbastanza sensibile al problema del maltrattamento subìto dagli animali e ci sono molte organizzazioni che si prodigano per la salvaguardia e la sensibilizzazione dell'anima al mondo al di fuori dell'ego umano.
A mio avviso una persona capace di andare a caccia per sport o di investire un animale per strada solo per divertimento è una persona potenzialmente pericolosa per la comunità.
Chi non ha empatia per il prossimo sia esso animale di un'altra specie o umano della sua "stessa pasta" ha delle grandi turbe psichiche che fanno perdere il contatto con anima.
Sono persone da recuperare in comunità, che partendo da zero, possono fare di nuovo un opera di svezzamento. Cosa che non può e non è avvenuta attraverso i genitori.

Non si può di fare di tutta l'erba un fascio certo ,ed io sono il primo a dire questa cosa, ma bisogna dire che questa mancanza di sensibilità arriva principalmente dai territori meridionali dell'Italia, dove le "maledette tradizioni" ,che muoiano nel dimenticatoio, rimangono arrogantemente attaccate alla popolazione, permettendo pratiche e violenze inaudite contro la madre terra in generale.
Non c'e' da stupirsi dunque che la situazione non evolva mai in positivo.
Se si accetta la MERDA non si può pretendere di raccogliere pace ed armonia.

Per cambiare il mondo occorre prima di tutto partire da se stessi e dal cambiare la PROPRIA VITA senza aspettarsi nulla dall'esterno!
Non esiste dire "poverino" e poi rimanere a grattarsi le cosidette soddisfatti per la propria pietà!
Nella vita di tutti i giorni occorre, è vitale, fare qualcosa almeno in direzione dell'armonia e dell'empatia per il prossimo.
Il solo pensare che il male sia troppo forte, e la convinzione che comunque il sassolino mosso verso l'etica sia insufficiente ci rende complici di questi Pezzi di Merda.
Non occorre ora odiare, ne usare le armi della violenza per cambiare le cose, ma essere onesti e sinceri, in primo luogo verso se stessi, ed in secondo luogo con il resto del mondo.
VERITA' deve essere il motto.
Essere veri! Sinceri! Giusti!Giusti!Giusti!
Il resto, meditazioni, preghiere, e seghe mentali non servono a nulla.
Se abbiamo deciso di vivere qui e ora dobbiamo farlo in pieno, senza fuggire dal dovere di essere anima prima di tutto!!!

Ultimotemplareterra

Maschile
Numero di messaggi : 42
Età : 44
Località : Lissone (Milano)
Occupazione/Hobby : Perito chimico / Ricercatore
Data d'iscrizione : 24.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum