L'indentificazione sociale dell'individuo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'indentificazione sociale dell'individuo

Messaggio Da stefano24 il Sab Dic 13, 2008 6:47 pm

Io divido sempre il concetto di essere umano(noi e gli altri in modo uguale e assoluto) dall'individuo(indentificazione creata da noi verso gli altri e verso noi stessi).
L'individuo è quel tipo lì, che abita in quel paese lì, che crede a quella religione, che svolge quelle attività ecc.. un qualcosa di piccolo, limitato e definito, mentre l'essere umano è il seme della nostra esistenza, ciò che ci rende uniti e uguali, il nostro futuro, la nostra eternità dove è racchiusa l'intera storia dell'umanità.

Avete mai fatto caso in che modo si viene a conoscenza della propria esistenza?

La sensazione dell’esistenza si ha quando in mezzo a noi non c’è nessun condizionamento sociale, nel momento in cui c’è una vera comprensione dell'altro trasceso da tutto ciò che lo indentifica. Tuttavia può essere anche una cosa, una painta o un'animale, qualsiasi cosa purchè non venga deformata dalla percezione.
Per scoprire come sono fatto io, devo necessariamente mettermi a confronto con un'altro, solo lì "esisto".

Se io creassi un modello di me e delle persone che mi circondano, sentirei una gran solitudine, e perchè esiste la solitudine se al mondo siamo d'avvero in tanti.

Per concludere, in questo vero rapporto di noi con il mondo c'è l'esistenza, l'infinito, l'inteligenza e l'amore.

stefano24
Admin

Maschile
Numero di messaggi : 153
Età : 33
Località : roma
Data d'iscrizione : 23.10.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum